Regione Lombardia: Comitato “Aborto al sicuro” rispetto per la legge 194/78

Interruzione volontaria di gravidanza, diritto alla salute e servizi socio-sanitari: martedì 23 febbraio, il consiglio regionale della Lombardia si è sottratto al dibattito in merito alla prima proposta di legge di iniziativa popolare mai approdata in aula.

Le consigliere e i consiglieri della maggioranza hanno votato che NON vogliono le donne siano adeguatamente informate sulle procedure di prevenzione e accesso all’aborto. Hanno detto NO all’abolizione dell’obbligo di ricovero per l’aborto farmacologico (che, per altro, nel frattempo era già stato abolito). NO alla contraccezione a lunga durata offerta in sede di aborto per prevenire altre gravidanze indesiderate (e quindi possibili futuri aborti). NO al potenziamento dei consultori e alla medicina territoriale, imponendo a chi vuole abortire l’obbligo di andare in ospedale anche in questo periodo di pandemia durante il quale sarebbe opportuno ridurre al minimo le possibilità di contagio. NO ad una migliore gestione dei casi urgenti. NO ai corsi di formazione per operatrici e operatori sulle tecniche più moderne e sicure di aborto. E ci tengono proprio che gli ospedali privati accreditati, dopo aver comunicato una diagnosi fetale infausta, mettano le donne alla porta, lavandosene le mani.

Le cittadine e i cittadini di questa regione meritano maggiore considerazione e come comitato “Aborto al sicuro” promettiamo di non fermarci perché la regione Lombardia non rispetta la legge 194/78 e sta ignorando le linee di indirizzo ministeriali.

Le violazioni dei diritti sessuali e riproduttivi sono inaccettabili e non permetteremo a chicchessia di fare propaganda politica strumentale sul corpo delle donne e di ogni soggettività gestante.

https://www.facebook.com/abortoalsicuro/photos/a.1838133646308963/3561040310684946/

Unione Inquilini, 11/03: presidio sotto la Prefettura

Galleria

Questa galleria contiene 2 foto.

PRESIDIO SOTTO LA PREFETTURA PER CHIEDERE UNA COMMISSIONE DI GRADUAZIONE – Giovedì 11 marzo 2021 alle ore 15 in Largo 11 settembre Crisi economica, perdita del posto di lavoro, impossibilità di lavorare a causa del contagio, rischi sanitari legati alla … Continua a leggere

Milano: Brigata Sanitaria Soccorso Rosso: il tampone sospeso

Galleria

Milano, volontari della Brigata offrono tamponi gratuiti nelle periferie: “Test a chi è escluso dalla sanità. Regione non si occupa di prevenzione” da: il Fatto Quotidiano “Con pochi mezzi abbiamo fatto migliaia di tamponi in città, quanti soldi ha sprecato Regione Lombardia per … Continua a leggere

Giunta Regionale Lombarda: aborto sicuro, rinviata ancora la discussione

Pubblichiamo uno Stralcio di un articolo riportato da Fanpage come premessa a un articolo che tratta delle difficoltà di poter portare avanti il progetto di Sara Martelli, che è la promotrice della nuova legge 194…,in Lombardia, presentata “Aborto al Sicuro”: la proposta di legge per rendere effettiva la 194… continua su: https://milano.fanpage.it/lombardia-presentata-aborto-al-sicuro-la-proposta-di-legge-per-rendere-effettiva-la-194/ https://milano.fanpage.it/

Aborto al sicuro: Garantire alle donne di poter abortire in sicurezza e legalità “Prevenzione e accesso all’interruzione volontaria di gravidanza sicura, gratuita ed universale, ovvero accessibile ovunque e per tutte le donne, indipendentemente dalle proprie caratteristiche economiche, di età e di origine: sono questi gli obiettivi della campagna ‘Aborto al Sicuro’. continua su: https://milano.fanpage.it/lombardia-presentata-aborto-al-sicuro-la-proposta-di-legge-per-rendere-effettiva-la-194/
https://milano.fanpage.it/

di Sara Martelli – promotrice per la nuova legge 194

Solo 6 giorni fa, al comitato promotore di “Aborto al sicuro” è stata ufficialmente comunicata la richiesta di rinvio della discussione calendarizzata per ieri in consiglio regionale in merito alla proposta di legge di iniziativa popolare che raccoglie una serie di proposte sull’applicazione della legge che regolamenta l’interruzione volontaria della gravidanza.

La nuova vicepresidente Moratti e l’assessora Locatelli hanno infatti espresso, a seguito della loro recente nomina, la necessità di rinviare la trattazione di 4 settimane per “approfondire un argomento così importante e delicato”. Chiediamo che il rinvio si accompagni ad una pubblica assunzione di impegno a mantenere quella del 23 febbraio 2021 come scadenza DEFINITIVA e non a sua volta rinviabile.

Le firme di cittadine e cittadini sono depositate da quasi 2 anni. Al deposito sono seguite due audizioni in commissione in cui il comitato promotore ha invitato esimie esperte nel campo e ha ascoltato il parere di alcune persone contrarie alla discussione del testo in aula. Negli ultimi mesi il comitato e i consiglieri regionali che stanno sostenendo le nostre proposte hanno lavorato alacremente con alcuni esponenti della maggioranza.

E’ stato anche fatto un grande lavoro per migliorare gli strumenti di accesso alla democrazia partecipativa in merito alle proposte di legge di iniziativa popolare insieme alla maggioranza.

Ci auguriamo che questo prezioso lavoro collettivo sia valorizzato e che il dibattito prosegua laico e nel rispetto della volontà popolare così nettamente dimostrata dalla massiva raccolta di firme.

Come in precedenza, il comitato promotore si rende disponibile ad interloquire per tutti gli approfondimenti necessari, anche grazie alla disponibilità di figure di spicco della ginecologia lombarda, della formazione universitaria e delle associazioni di categoria. Il comitato di “Aborto al sicuro”

Rete Salute Sanità Pubblica: dopo il presidio chiediamo udienza

Galleria

…Dopo il presidio davanti all’Ospedale di Sesto… ADESSO I RESPONSABILI DELLA SANITA’ DELLA NOSTRA ZONA CI DEVONO RICEVERE Sono state raccolte firme, si è svolto un partecipato presidio davanti all’ospedale, sui media continuano le denunce di gravi mancanze delle nostre … Continua a leggere

Rete Salute Sanità Pubblica: il 21/12 assemblea web sullo stato della sanità lombarda

Galleria

Vi proponiamo di incontrarci attraverso uno schermo: Lunedì 21 dicembre alle ore 21,00 Buongiorno, visto il progressivo e sempre più veloce degrado della sanità in Lombardia e per non limitarci a osservarlo abbiamo deciso come Rete Salute Sanità Pubblica di … Continua a leggere

Sesto/Milano: progetto di Centro Culturale diffuso

Galleria

Questa galleria contiene 1 foto.

“LUOGHI DI TRASFERIMENTO CULTURALE” “Luoghi di trasferimento culturale” è uno dei progetti selezionati dalla Fondazione Nord Milano all’interno del bando “Che bello essere noi”. DireFareDare, Associazione per un Centro Sociale in quartiere (Centro Sociale Baldina), Ventimila Leghe, Freecamera, sono le … Continua a leggere

Milano, Fratoianni: Liceo Manzoni, iscrizioni solo per chi ha la media del 9

Galleria

Questa galleria contiene 1 foto.

Il liceo Manzoni di #Milano ha deciso di limitare le iscrizioni del prossimo anno solo a chi abita in centro ed ha almeno la media del 9. Insomma, solo studenti bravi e facoltosi. Peccato che il rendimento scolastico dipenda molto … Continua a leggere

Fontana in linea con Conte, Di Stefano no

Galleria

La Tazzina di Caffè BY DIALOGONEWS on 17 OTTOBRE 2020 • ( 0 )  ®  Attilio Fontana, presidente leghista della Regione Lombardia, ha emanato un’ordinanza restrittiva che limita l’esercizio di alcune attività commerciali, tutte gli sport amatoriali e dilettantistici, preannuncia la ripresa della didattica a distanza per le … Continua a leggere

U.I. Sesto: la salute e la sanità Pubblica devono migliorare – Raccolta Firme

Galleria

Questa galleria contiene 2 foto.

Quando abbiamo bisogno di rivolgerci alla struttura sanitaria pubblica spesso ci arrabbiamo. Troviamo difficoltà a prenotare una visita o un esame, ci danno tempi molto lunghi per farlo, passiamo ora in coda poi cancellano la visita, ci sentiamo trattati senza … Continua a leggere

Sinistra Italiana e Punto Rosso 14/10: presentazione libro dell’Associazione Laudato Sì

Galleria

Questa galleria contiene 1 foto.

“Niente di questo mondo ci risulta indifferente“ Sinistra Italiana Milano e Punto Rosso, mercoledì 14 ottobre dalle 18,00 alle 21,00, presentano il libro dell’Associazione Laudato Sì, dalle pagine Facebook

Milano, Libera: il 03/09/2020 ricordiamo il Generale Carlo Alberto dalla Chiesa

Galleria

Questa galleria contiene 1 foto.

Giovedì 3 settembre ore 18.30 in piazza Diaz ricordiamo il Generale Carlo Alberto dalla Chiesa nel 38° anniversario del suo assassinio insieme alla moglie Emanuela Setti Carraro e all’agente Domenico Russo e a pochi giorni dal centenario della sua nascita. … Continua a leggere